Sito dedicato al progetto di restauro della Parrocchiale di Borno, la Casa della Comunità
Sito dedicato al progetto di restauro
della Parrocchiale di Borno, la Casa della Comunità

Il Cardinale Giovanni Battista Re incontra la comunità di Borno

Il 22 Novembre 1987, pochi giorni dopo l’ordinazione episcopale, l’allora Monsignore Giovanni Battista Re torna a Borno

Le attività della Parrocchia su: parrocchiaborno.it

Dall’archivio di Maraea.it | Questo audiovisivo è parte del servizio del 1987 di Teleboario dal titolo “Monsignor Re riabbraccia la sua gente”. Servizio è curato da Fabrizio Prestini per molti anni operatore e anima dell’emittente camuna. Il 7 novembre 1987 il Cardinale Giovanni Battista Re riceve l’Ordinazione Episcopale dalle mani del Santo Padre, Papa Giovanni Paolo II.

Giovanni Battista Re nasce a Borno in Valle Camonica nel 1934. Il 3 marzo 1957 è ordinato sacerdote dal Vescovo di Brescia, Mons. Giacinto Tredic. Il 7 novembre riceve l’ordinazione episcopale dalle mani del Santo Padre, il Papa Giovanni Paolo II, nella Basilica Vaticana come Arcivescovo titolare di Vescovìo. Questo video risale al 22 Novembre 1987, pochi giorni dopo l’ordinazione episcopale. La versione integrale in Maraea.it

In occasione della breve visita a Borno, il 19 luglio 1998, il Papa Giovanni Paolo II, nel salutare la popolazione prima della recita dell’Angelus, si rivolse a lui chiamandolo «mio stretto, carissimo e fedelissimo Collaboratore».

Vita e incarichi del Cardinale Giovanni Battista Re

Giovanni Battista Re nasce a Borno in Valle Camonica nel 1934. Proviene da una famiglia semplice, una famiglia di contadini che, dagli  archivi comunali, risulta essere a Borno dal 1630.

Entra nel Seminario di Brescia nel 1945, subito dopo la seconda guerra mondiale, all’età di undici anni. Il 3 marzo 1957 è ordinato sacerdote dal Vescovo di Brescia, Mons. Giacinto Tredic.

Nel 1958 il Vescovo di Brescia lo manda a perfezionare gli studi. Frequenta la Pontificia Università Gregoriana, dove consegue la laurea in Diritto Canonico.

Dall’ottobre 1960 e per tutto il 1961, è docente nel Seminario di Brescia e, contemporaneamente, esercita il ministero pastorale nella parrocchia di san Benedetto nella periferia bresciana.

Il 1° luglio 1963 è destinato come «Addetto» alla Nunziatura Apostolica in Panama e nel 1967 alla Rappresentanza Pontificia in Iran. Il 12 dicembre 1979 il Santo Padre Giovanni Paolo II lo nomina Assessore della Segreteria di Stato.

Il 9 ottobre 1987 è promosso Segretario della Congregazione per i Vescovi mentre il 7 novembre riceve l’ordinazione episcopale dalle mani del Santo Padre, nella Basilica Vaticana come Arcivescovo titolare di Vescovìo.

Dopo due anni è nominato Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Il 16 settembre 2000 è stato nominato Prefetto della Congregazione per i Vescovi e Presidente della Pontificia Commissione per l’America Latina.

La sua collaborazione con il Papa è stata continua. Come Sostituto della Segreteria di Stato egli ha anche accompagnato il Santo Padre Giovanni Paolo II in numerosi viaggi apostolici in Italia e all’estero.

In occasione della breve visita a Borno, il 19 luglio 1998, il Papa Giovanni Paolo II, nel salutare la popolazione prima della recita dell’Angelus, si rivolse a lui chiamandolo «mio stretto, carissimo e fedelissimo Collaboratore».

Quando fu ordinato Vescovo, scelse il motto «Virtus ex alto», che ricorda la necessità dell’aiuto che viene dall’alto per poter realizzare qualche cosa di valido. 

Ha partecipato al conclave dell’aprile 2005 che ha eletto Papa Benedetto XVI e al conclave del marzo 2013 che ha eletto Papa Francesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *